Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Sessione di Apertura dell'Inchiesta

08/12/2014

inchiesta

APERTURA DEL PROCESSO DI BEATIFICAZIONE DI PADRE IDA’, PRETE DEI POVERI

15 Dicembre 2014, nella chiesa cattedrale di Oppido Mamertina, Italia, S. E. Mons. Francesco Milito, Vescovo di Oppido Mamertina – Palmi ha aperto il processo di Beatificazione sulla vita, virtù e fama di santità del servo di Dio, Padre Vincenzo Idà, sacerdote diocesano, fondatore della Congregazione delle Suore Missionarie del Catechismo e dei Padri Missionari dell’Evangelizzazione. Erano presenti il Vescovo di Mileto – Nicotera - Tropea, S.E. Mons. Luigi Renzo, il Vicario Generale di Locri Gerace, Mons. Cornelio Femia, un gruppo di sacerdoti diocesani ed extra diocesani, i padri missionari, le numerosissime suore del catechismo, i sindaci di diversi comuni e la numerosissima partecipazione dei fedeli. Padre Vincenzo Idà, nacque a Gerocarne (VV) Italia, il 26.04.1909 da una famiglia semplice ed onesta. Entrò nel Seminario di Mileto il 1923. Completò poi gli studi filosofico – teologici a Catanzaro. Il 28.07.1935 fu ordinato sacerdote. Nel 1937 viene nominato parroco ad Anoia Superiore (RC) dopo essere stato amministratore parrocchiale in Vazzano (VV). Seguì il carisma di don Francesco Mottola, “il santo di Tropea”, fino a quando lo Spirito Santo non lo chiamò ad altro. Infatti, contemplativo ed apostolo, dotato di spiritualità eucaristico–mariana, fondò due comunità religiose: il 05.08.1939, le Suore Missionarie del Catechismo, presenti in tutti i cinque continenti e il 30.07.1950, fu la volta dei Missionari dell’Evangelizzazione. Dotato di fervore missionario, nonostante le precarie condizioni di salute, si recò di persona in Messico dove aprì le prime missioni e da dove, in seguito, si sarebbero sparse in tutto il mondo. Proprio in terra messicana, a Oaxaca, il Signore lo chiamò a sé il 22 settembre 1984. Il suo carisma richiama la centralità e l’urgenza dell’evangelizzazione, annunciare a tutti, in particolare ai più poveri, il messaggio di Cristo: “ mi ha mandato per annunciare ai poveri un lieto messaggio”. Il suo corpo, meta di continuo pellegrinaggio, riposa nella cappella della casa Madre delle Suore, in Anoia Superiore (RC) Italia.

 

Suore Missionarie del Catechismo | All Rights Reserved
powered by DOMUSMEDIA © | All rights reserved